La Voce di Lovere
Anno 64, numero 8
Dicembre 2011




La Voce di Lovere, Dicembre 2011
Gruppi e associazioni
I Marinai hanno festeggiato Santa Barbara

.  .
 
I Marinai hanno festeggiato Santa Barbara

La Sezione A.N.M.I. di Lovere, fondata nel 1923, è stata intitolata, dopo la Seconda Guerra Mondiale, a due marinai loveresi, Carlo Oprandi e Luciano Meloni, scomparsi in mare durante il conflitto.
Carlo Oprandi, sottocapo motorista navale, era sul cacciatorpediniere “Lanzerotto Malocello” che il 24 marzo ’43, in viaggio verso Tunisi, urtò contro una mina, si squarciò ed affondò a nord di Capo Bon. Luciano Meloni, fuochista conduttore macchine, era sulla corazzata “Roma” che, il giorno dopo l’armistizio (9 settembre ’43), mentre si stava dirigendo all’Asinara, venne attaccata dai tedeschi e, colpita in pieno da una bomba, colò a picco.
Nella Prima Guerra Mondiale era scomparso in mare un altro marinaio loverese: Carlo Zaina, classe 1916, cannoniere scelto, affondò con la sua nave, a soli 21 anni.
La Sezione è da sempre molto attiva grazie ai suoi Presidenti, fra i quali hanno un posto di particolare rilievo gli scomparsi Luigi Negri e Luigi Benaglio. Ha coltivato con determinazione lo spirito di corpo che ha portato i soci a realizzare il Monumento al Marinaio, opera dello scultore Luciano Zambetti, a tenere in ordine il Largo Marinai d’Italia, a curare e frequentare la sede di via Rose, a celebrare, ogni anno, nel ricordo dei Caduti e dei Soci defunti, la Festa della loro Patrona, Santa Barbara (la cui statuetta lignea è stata dalla Sezione donata alla Parrocchia).
L’attuale presidente Francesco Gotti, succeduto a Pasquale Zanella, e il segretario “a vita” Giustino Curri, hanno organizzato anche quest’anno la manifestazione che ha avuto luogo domenica 4 dicembre con la Messa celebrata da don Carlo nella cappella di Maria Bambina e l’omaggio al Monumento del Marinaio sul lungolago; momenti che hanno visto la partecipazione dell’Amministrazione Comunale, delle altre Associazione d’Arma, di quelle del Volontariato, di molti Marinai e simpatizzanti. Era presente anche il capitano di fregata Giovanni Battisti di La Spezia.
La giornata si è conclusa con un momento conviviale che è stata occasione di conversazioni a base di ricordi. Come quelli di Curri che ha sempre nel cuore i sette anni di servizio in Marina come motorista navale, i periodi trascorsi a bordo del sottomarino “Tazzoli”, gli insegnamenti di vita appresi dai suoi superiori. E che mostra con orgoglio il fascicolo “Aria alla rapida”, la pubblicazione dei Sommergibilisti A.N.M.I. di Milano, nella quale è trascritta una sua simpatica lettera con tanti ricordi del passato.
Come cortese gesto di riconoscenza per la loro attività, la Sezione ha offerto una targa ricordo al sindaco dott. Guizzetti e al parroco mons. Bulgari ed una anche a Giustino Curri, nella quale esprime “gratitudine per il costante e prezioso lavoro svolto”.


Santa Barbara è Patrona anche dei Vigili del Fuoco: i nostri Vigili del Fuoco Volontari la festeggeranno domenica 18 dicembre presso la loro Caserma, in attesa di inaugurare (sperano nella prossima estate) i nuovi, più funzionali locali presso il Porto Turistico di Lovere.
 
Letto da 463  persone . Scrivi alla redazione un tuo commento
. Invia l'articolo ad un amico
. Stampa l'articolo